Tag

, , , ,

Squish by shortlife

Allora, avete passato bene il Natale? Qui siamo sopravvissuti, al netto di qualche imprevisto che, sommato a un bel po’ di stanchezza accumulata nelle ultime settimane, decisamente non mi è stato di grande aiuto: per fortuna poi è comunque andato tutto per il meglio!

Dato che le festività non sono finite, volevo proporvi un piatto che trovo molto adatto a questo periodo: è buono, scenografico e perfetto per un’occasione di festa, ma nello stesso tempo facile e veloce da preparare. Ancora una volta, si tratta di una ricetta vintage: viene da un numero de La Cucina Italiana del 1997!

Ingredienti (per 4 persone): Un petto d’anatra da circa 400 gr, un’arancia non trattata (succo e buccia tagliata a julienne), il succo di mezzo limone, un bicchierino di Grand Marnier (o altro liquore all’arancia), una noce di burro, mezzo cucchiaino di zucchero, sale

Scaldare una padella dal fondo spesso e antiaderente e, senza aggiungere alcun grasso (quello della carne sarà sufficiente) rosolare il petto d’anatra per circa sette minuti per lato. Salare, togliere la carne e tenerla da parte, in caldo tra due piatti.

Far colare dalla padella il grasso in eccesso, rimettere sul fuoco e a fiamma bassa far sciogliere la noce di burro mescolandovi mezzo cucchiaino di zucchero. Bagnare con il succo filtrato dell’arancia e del limone, unendo anche la buccia dell’arancia (ovviamente senza la parte bianca, per evitare che la salsa prenda un gusto amaro). Spruzzare con il Grand Marnier e far sfumare. Tagliare a fette il petto d’anatra e servirlo irrorato con il sugo.

Il Capodanno scorso ne ho sperimentata una versione ancora più rapida, che ho servito come antipasto, usando il petto d’anatra affumicato che si trova, già affettato e sottovuoto, al supermercato: in quel caso ho preparato solo la salsa, sciogliendo sul fondo della padella il grasso tolto alle singole fette, procedendo poi come descritto nella ricetta e salsando l’anatra al momento di servire.

E a proposito di Capodanno: come festeggerete l’arrivo del 2013? Io ancora non ne ho idea…