Tag

, ,

Herbs by BuraSempre in tema di dotazione base, in una casa ben fornita non possono mancare le erbe aromatiche, capaci, con la loro fragranza, di arricchire di sapore le ricette più ricercate come di mutare completamente volto al piatto più semplice: basti pensare – giusto per fare un esempio – a come cambia il gusto di una pasta all’olio o al pomodoro, oppure ad una frittata, secondo che li si aromatizzi con il rosmarino piuttosto che con il basilico, il prezzemolo o la maggiorana.

Per questo motivo, nella nostra dotazione di base non potranno certo mancare le principali erbe aromatiche: essiccate o surgelate in inverno, ma assolutamente fresche da primavera a – clima permettendo – autunno inoltrato.

Chi ha giardino o orto è sicuramente avvantaggiato, e potrà sbizzarrirsi scegliendo in una  gamma vastissima. Tuttavia il bello delle aromatiche è che si possono tranquillamente coltivare in vasi anche abbastanza piccoli, e possono quindi egregiamente abitare non solo su un balcone, ma persino su un davanzale: annaffiature regolari e sole per almeno mezza giornata sono tutto quello che serve. Piante rustiche e resistenti, nei casi più fortunati crescono bene anche in casa, posizionate davanti ad una finestra molto luminosa.

Ma le erbe aromatiche non sono solo buone: con la loro elegante semplicità, caratterizzata da grande varietà di forme e di toni di verde, sono anche molto decorative. Opportunamente abbinate, possono diventare anche un bellissimo centrotavola primaverile. Per qualche idea d’arredo che le veda protagoniste, provate a guardare qui.

Quali aromatiche coltivare? Beh, se c’è lo spazio, tutte quelle possibili. In caso contrario, la scelta dipenderà come sempre dallo stile di cucina: da considerare però irrinunciabili, almeno a mio parere, almeno rosmarino, salvia, prezzemolo, basilico, maggiorana, timo, erba cipollina e menta.