Tag

, , , , ,

Ecco un dessert adatto, come si dice, ad un pubblico adulto. Fresco e alcolico quanto basta per rendere onore al suo nome, ma non tanto da mandare gli ospiti sotto la tavola, ha una preparazione un po’ lunga ma merita decisamente. Adatto a chiudere una cena estiva ma anche per un dopocena goloso, magari a due, nasce da un’idea di Mariella di Meglio condivisa sul forum de La Cucina Italiana: seguendo i suggerimenti nati dalla discussione sul forum ho aggiunto un po’ di rum, il succo di lime e anche aumentato leggermente le dosi dello zucchero, nonché semplificato qualche passaggio, e devo dire che il risultato è stato decisamente interessante.

La versione originale prevedrebbe anche una base, per essere precisi al cocco, ma siccome non mi pareva indispensabile e non ero in vena di accendere il forno, non l’ho fatta. Se avete una cucina meno calda della mia e accendere il forno quando ci sono più di trenta gradi non vi spaventa, trovate la ricetta originale qui.

Ingredienti (per quattro monoporzioni): due tuorli, 125 ml di latte, 50 gr di zucchero di canna, 150 ml di panna fresca, 5 gr di colla di pesce*, 40 ml di rum cubano bianco, 3 lime, foglie di menta.

*Questi ingredienti sono a rischio per chi soffre di celiachia. Verificate che portino il marchio della spiga barrata o la dicitura “senza glutine” sulla confezione, ovvero che compaiano sul Prontuario AIC.

Mettere in infusione per una notte la buccia di un lime (solo la parte verde) nel rum.

Scaldare il latte mettendovi in infusione la buccia degli altri due lime e una decina di foglie di menta evitando di spezzettarle o schiacciarle (si rischia che diano un gusto amaro al tutto), lasciando sobbollire a fiamma bassissima per una decina di minuti. Filtrare.

Battere a spuma i tuorli con lo zucchero di canna, quindi aggiungere il succo di un lime e, mescolando,  versare a filo il latte aromatizzato. Mettere sul fuoco a fiamma bassa, continuando a mescolare, e portare fino alla temperatura di 82 gradi, ottenendo così una crema inglese.

Lasciar leggermente raffreddare la crema e aggiungervi la gelatina ammollata in acqua fredda e ben strizzata ed il rum, anch’esso filtrato.

Montare la panna non completamente e unirla delicatamente alla crema inglese, ormai fredda. Comporre in un quattro stampini individuali rivestiti di pellicola e far raffreddare in frigo per almeno otto ore.

Al momento di servire, rovesciare le bavaresi su un piatto e decorarle con una fettina di lime ed un ciuffetto di menta.