Tag

, , , ,

Ancora poche ore, e anche il 2013 ci saluterà. Lo farà, almeno per quanto mi riguarda, con una cena in famiglia riservata a noi quattro, seguita da brindisi e auguri a casa degli zii.

Tanto per cambiare,  mentre scrivo queste righe non so ancora bene cosa cucinerò: al momento la mia unica certezza è che, non dovendo tirare mezzanotte a tavola e avendo in previsione il tradizionale pranzo del primo dell’anno a casa dei miei genitori, cercheremo sapore ma anche leggerezza. Altra certezza è che la tavola sarà sul bianco con qualche tocco d’oro: ci vuole luce per far sì che l’anno nuovo trovi la strada, no?

A questo proposito, come augurio per un 2014 sereno, prospero e ricco di cose belle vi propongo un piccolo elenco di tradizioni della fortuna cinesi che mi è capitato di leggere qualche tempo fa. Alcune sono abbastanza impraticabili, ma nel complesso le ho trovate un modo carino e originale per attirare – se credete che si possa fare, ovviamente – un po’ di buona sorte sull’anno che verrà.

In primo luogo, luci accese, perché la fortuna trovi la nostra casa; porte e finestre aperte, perché possa entrare con facilità; ordine e pulizia, per invogliarla a fermarsi; in tavola, qualcosa di zuccherino per addolcire l’anno nuovo; in camera, nuove pantofole per sostituire quelle dell’anno passato, da gettare con parole cattive e brutti pensieri.

Funzionerà? Ve lo auguro di cuore.

Buon anno!