Decorare, Ricevere, Stile, Tavola

Decorare. Tempo di bianco e blu

©acasadibianca
©acasadibianca

Ho sempre adorato il bianco e blu, nell’abbigliamento come nella decorazione della tavola. E’ fresco, semplice ed elegante, perfetto per l’estate ma bellissimo anche nelle altre stagioni. Per coerenza, al momento di individuare i piatti da mettere in lista nozze li ho scelti rispettivamente in bianco, in avorio e oro e in bianco e verde. I servizi presi nei tempi successivi non hanno fatto eccezione: prima piccoli fiori con bordo color vino, poi colori del mare. Di bianco e blu, insomma, nessuna traccia: giusto le tre (ma proprio tre) cosette che vedete nella foto, ricevute in regalo nel corso degli anni e rimaste solitarie nella credenza.

In realtà la motivazione di scelte così diverse dai miei desideri c’era, ed era anche molto semplice: non avevo mai trovato qualcosa che mi convincesse davvero. Scartati i decori tradizionali italiani e tedeschi, che non mi hanno mai entusiasmato, ero alla ricerca di quelle meravigliose porcellane inglesi con decori floreali monocolore. Non so altrove, ma nei negozi della mia città non ce n’era traccia: nel genere, si trovavano (e ancora si trovano) solo quelle coi paesaggi, che per i miei gusti sono un pochino eccessive. Insomma, mi sono accontentata di sognare, prima raccogliendo ritagli di giornale e poi radunando pazientemente un po’ di idee su questa bacheca Pinterest.

Oggi però, grazie all’e-commerce, recuperare articoli altrimenti introvabili è diventato un gioco da ragazzi. Così, approfittando del fatto che in questi giorni quasi tutte le manifatture inglesi applicano sconti sui loro prodotti, e che il marito è steso da una antipatica influenza e non ha la forza di opporsi, ho deciso: non ho acquistato praticamente niente ai saldi sul fronte abbigliamento e quindi via, è il momento di regalarmi il tanto desiderato servizio bianco e blu.

Cerca e ricerca, la mia scelta è caduta su questa storica manifattura  celebre per i suoi decori in questo abbinamento di colori: il costo è ragionevole, la qualità garantita. Tra le varie possibilità, ho identificato due servizi che mi piacciono particolarmente, e tra i quali sono piuttosto indecisa. Unico neo comune ad entrambi, l’assenza di tazzine da caffè: ma considerato quante me ne trovo per casa, decisamente non mi sembra un gran problema.

Il primo servizio è decisamente d’impatto, con un decoro blu intenso dal disegno molto ricco. Il pro è che è proprio del colore che cercavo; il contro è che il decoro è davvero importante, e non vorrei che una volta sulla tavola risultasse troppo pesante.

da Pinterest
da Pinterest

Il secondo è un disegno storico risalente all’età vittoriana. Inglese che più inglese non si può, è caratterizzato da un tratto molto più leggero e da un colore più chiaro. Il pro è che essendo più delicato dell’altro mi sembra più versatile; il contro è che non è proprio blu, anche se il suo colore mi piace moltissimo.

Burleigh_Asiatic_Pheasant (3)

Insomma, sono davvero indecisa, ma devo comunque sbrigarmi a fare l’ordine, perché i saldi a breve saranno terminati, e nel frattempo il marito potrebbe rianimarsi e remare contro. Quindi vi propongo un sondaggio: considerato che questi piatti sarebbero da usare sia sulla tavola quotidiana che con gli ospiti, voi quale decoro mi consigliereste? Attendo opinioni.

 

19 pensieri riguardo “Decorare. Tempo di bianco e blu”

  1. Ciao Db i piatti in questo stile floreale mi piacciono molto…meno quelli come dici tu con i paesaggi! Io sceglierei il secondo e so che così non ti aiuto nella scelta…proprio xché più semplice e più nel mio stile, il primo bhe credo proprio che tu sapresti benissimo come abbinarlo…con una bella tovaglia della nonna, semplice ma d’effetto, sarebbe l’ideale ;)!!! Ciao ciao Luisa

    1. Luisa ti chiedo scusa ma per qualche misterioso motivo il tuo commento era finito nello spam e me ne sono accorta solo adesso 😯
      Diciamo che nel frattempo l’ordine è partito. Quando il pacco arriverà (credo verso fine agosto) vi racconterò com’è andata 😉

  2. Non mi esprimo sul decoro perché sono certo che saprai decidere per il meglio. Condivido invece la scelta in sè: la porcellana inglese è sempre una certezza, per stile e qualità

    1. Ma che bello, guarda chi si rivede! Blasé, ma come mai compari solo se si parla di tè o di vecchia Inghilterra? Inizio a sospettare tuoi legami di sangue con la perfida Albione….
      Comunque grazie per la fiducia 🙂

  3. voto per il primo!
    e saluto con piacere il caro Blasè! anzi lo inviterei a visitare il mio nuovo blog, una sua visita ed opinione sarebbe preziosa per me!
    o comunque lo invito a farsi vedere più spesso da queste parti. mancano a tutte le sue parole no?

    1. Ormai l’abbiamo capita: per stanare Blasé bisogna parlare di qualcosa di british. Claudia, hai programma qualche post sul tè per caso 😉 ?

      Vedo che il pavone riscuote i maggiori consensi. In effetti di primo acchito colpisce moltissimo, ma ahimè, più lo guardo più ho paura che alla lunga sia “troppo”… mi sa che ci penso ancora un pochino 😦

      1. mah … sul the aspetterei ottobre 🙂
        peró se servisse a stanare Blasè mi potrei adoperare! ( Blasè, ci siamo incontrati qui molte volte, prima di avere il blog ero Claudiaq) 😊
        DB, credi che delle ciambelline alla farina di riso (gluten free), ottime col thè, vi interesserebbero?

          1. In questo periodo mi sento particolarmente silenzioso: tuttavia leggo sempre e con grande piacere, ovviamente sorseggiando, adatto alla stagione, una tazza di Prince of Wales.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...