Barbecue, Celiachia, Estate, Vacanze

“A casa di Bianca” va in vacanza. Praticamente tutta

©acasadibianca
©acasadibianca

Quanto questo post sarà pubblicato, se tutto andrà bene me ne starò in panciolle sotto il sole della mia amata Sardegna. Il dubbio nasce da un’unica incognita: sopravvivrò al trasloco che la partenza comporta?

Vi avevo già confessato l’anno scorso la mia deplorevole abitudine di andare in vacanza portandomi dietro mezza casa. Ecco, quest’anno – complici le oggettive necessità causate dal dover cucinare senza glutine – la casa me la porto praticamente tutta, e preparare i bagagli (e farli stare in macchina) non è una passeggiata: avremo anche una familiare, ma siamo pur sempre in quattro più un cane.

Giusto per rendere l’idea, e scusandomi per le foto persino più orride del solito (prese col cellulare e al buio) al tradizionale scatolone con gli accessori per la cucina (coltelli, posateria varia, contenitori graduati e non, il mini tritatutto elettrico e altro ancora) si è aggiunto giusto qualcosina da mangiare.

©acasadibianca
©acasadibianca

No, non sono impazzita: è che un veloce giro di telefonate a supermercati e farmacie della zona ha drammaticamente evidenziato l’assenza dei prodotti che siamo abituati a consumare, costringendomi a procurarmene una cospicua scorta prima di partire.

Alle provviste si sono sommati un paio di accessori da cottura: la macchina del pane, indispensabile in una casa senza forno, e l’attuale giocattolo preferito del marito, ormai barbecue-dipendente.

©acasadibianca
©acasadibianca

Insomma, sarà un miracolo se riusciremo a far stare in macchina anche qualcosa da vestire! Per fortuna si annunciano vacanze molto poco mondane…

31 pensieri riguardo ““A casa di Bianca” va in vacanza. Praticamente tutta”

  1. Ma se doveste partire in aereo affittate un cargo 😉 ?
    A parte gli scherzi, (che vengono da una che pretende di fare dolci in camper), vi auguro una vacanza felice e serena. Claudia

    1. Lascia stare che a settembre si va tre giorni in Inghilterra e sono già impanicata al pensiero del gluten free 😦
      Camper dici? Quasi quasi ci faccio un pensierino: almeno una volta caricato resta tutto lì 😀

      1. beh si non è male! ma non preoccuparti…all’estero sono molto molot attenti in termini di allergie. segnalalo per tempo alla struttura che vi ospiterà e alla compagnia area, se non è una low cost.

        1. È il panico da primo viaggio con la celiachia. .. l’albergo in effetti l’abbiamo scelto ad hoc, vedo un po’ più complesso organizzarsi per le escursioni ma per fortuna il tempo di informarci c’è 🙂

          1. ma si dai! male che va imbarchi in stiva tutto quello che ti serve! se voli low cost, tieni presente che ora hai bagaglio a mano + borsa, a differenza di prima. Lo spazio si moltiplica!

  2. Ciao Db e buone vacanze anche noi siamo in Sardegna :))) sull’Isola di Sant’Antioco e qui c’è il Conad, come dai miei e mi sento un po’ di più a casa ah ah, e hanno ovviamente un po’ di cosa gluten free!!! Bhe quanto al carico di roba, noi abbiamo optato x il marito in nave con annessa auto, io ed i bimbi in aereo…il costo eccessivo di tutti in nave ci ha fatto fare questa scelta…ma io così sono riuscita ad infilare qualcosina in più x la gioia del maritino…:)!!! Buone vacanze bacioni Luisa

  3. È veramente un trasloco 🙂 dai, ti divertirai e riposerai così tanto che tutta questa fatica logistica sarà ripagata!! Buone vacanze, a presto!!

  4. Ciao!Allora buone vacanze! Per quanto riguarda la celiachia,se alloggi in una struttura attrezzata per intolleranze alimentari non dovresti avere difficoltà. Mio nipotino è celiaco,e in tutti i ristoranti ed alberghi chiediamo sempre se conoscono il problema e se sono in grado di preparare pietanze gluten-free.Per l’approvvigionamento in loco,dipende dalla zona in cui sarete.Qui a Cagliari c’è l’Auchan che è molto fornito,nelle altre catene non saprei.Sempre a Cagliari ci sono diversi ristoranti e pizzerie che possono offrire piatti senza glutine.Vedrai che andrà tutto bene:la proverbiale disponibilità e cortesia dei sardi,scusa di alcuni sardi visto che turisticamente parlando siamo indietro anni luce,ti sarà d’aiuto. Io andrò otto giorni in una ridente località affacciata sul mare del comune di Budoni (OT),perchè volevo stare in Sardegna,ma cambiare comunque aria. Credimi,pur andando in un villaggio attrezzato per bimbi piccoli,ho fatto una marea di telefonate e inviato diverse e-mail per sincerarmi che fosse tutto conforme alle mie richieste.Nonostante questo, mi aspetto qualche disguido,imprecisione etc.Magari andrà tutto benissimo,ma se dovessi andare in Egitto o ai Caraibi,non sarei così prevenuta.Almeno quest’anno ho visto che le tariffe sono calate,a parte quelle dei traghetti che sono comunque esagerate,quindi mi posso ritenere soddisfatta di aver speso “solo” duemila Euro per me,fidanzato e bimba di neanche due anni,in trattamento di pensione completa in villaggio turistico a 4 stelle. Ah! Dimenticavo:ho prenotato e pagato a Marzo,altrimenti probabilmente mi sarebbe costato di più.E su tutto,ciò che mi infastidisce di più,è che spesso il cliente è trattato con superficialità e sufficienza,come se dovesse ringraziare per ogni servizio,a pagamento,chiesto.Come dire”sei in Sardegna,cosa vuoi? Noi abbiamo il mare più bello del mondo,è già tanto che ti accogliamo,non possiamo mettere entusiasmo e cura in ciò che facciamo per te!”Che poi,’sta storia che abbiamo il mare più bello del mondo ha stufato.Il mondo,e non l’ho girato manco tutto,offre degli angoli di paradiso meravigliosi,che nulla hanno da invidiare alla Sardegna. Se aggiungi poi,che il trattamento è di gran lunga superiore,non vedo grandi primati per questa pur meravigliosa terra.Va bè,dai cerchiamo di essere ottimiste.
    P.S. Se hai problemi mandami una e-mail.Da Cagliari, se posso, cercherò di esserti d’aiuto.
    Baci!

    1. Intanto grazie mille per la disponibilità e la comprensione. La struttura dove alloggiamo, ahimè, non è minimamente attrezzata per le intolleranze, e del resto quando abbiamo prenotato la celiachia non ce la sognavamo minimamente quindi non abbiamo motivo di recriminare: per fortuna c’è la possibilità di cucinare in casa e quindi ci arrangiamo. Magari alla prossima vacanza penseremo a qualcosa di diverso, chi lo sa…
      Comunque per me la Sardegna ha davvero il mare più bello del mondo, e finora la proverbiale cortesia sarda non mi ha delusa: insomma al momento tutto ok, al netto della macchina stracarica alla Fantozzi 😉

  5. In inghilterra sono super attrazzati per il senza glutine! 😉 anche i fast food lo sono.. ci vuole pazienza ma poi andrà tutto bene.io in sicilia sono scesa con una valigia in piu per portare la pasta ma qua non manca niente,rosticcerie senza glutine,pizzerie,supermercati di paese sono super riforniti presto farò un post su come i piccoli paesini si stiano aprendo a questa realtà! Mi dispiace che li ancora non si siano organizzati ..

    1. Sembra incredibile anche a me che un villaggio per famiglie non contempli nessuna opzione per i celiaci, eppure… il supermercato ha un buon reparto ma con marche che non conosco quindi ho preferito non rischiare.
      Per l’Inghilterra sono ottimista, mi hanno solo detto di spiegare bene che il ragazzo è celiaco perché lì molti mangiano senza glutine per moda a quindi può esserci poca attenzione alle contaminazioni… hai qualche posto da consigliarmi A Londra per caso?

      1. Purtroppo a londra sono stata 7 anni fa quindi non ricordo di preciso i posti in quanto ero ancora piccola.quando parti? Se vuoi appena posso faccio una ricerca su internet e provo a ricercare i posti dove sono stata!

        1. Parto ai primi di settembre, sto selezionando una serie di posti che mi sembrano interessanti ma non mi dispiacerebbe avere indicazioni da chi c’è stato. Per il resto che ti devo dire, come ho già scritto altrove c’è una bella differenza tra decidere di non mangiare qualcosa e non poterlo mangiare pena pensanti conseguenze sulla salute: la tristezza è che non tutti lo capiscono, purtroppo 😦

          1. Questo è sicuramente vero pero non capisco perche quando dico che mangio senza glutine tutti me la devono far prendere male.facendo cosi non ho mangiato fuori per quasi tutti i 10 anni di celichia.è solo 3 -4 anni che grazie al mio ragazzo sono rinata sotto questo punto di vista.odiavo andare a cena e parlare solo delle mie problematiche.il fatto che qualcuno lo faccia come stile di vita,è certo una scelta ed una cosa differente,pero rende meno problematico il parlare della celiachia ..per me l adolescenza è stato un grosso trauma.se qualcuno riuscisse a prendere un po con piu leggerezza,non ci faremo il problema di dover uscire a mangiare fuori.perché chi vive un disagio non vuole di certo che si metta il dito nella piega,soprattutto durante un pasto,proprio quando la problematica entra nel vivo. Comunque mi attiverò per farti sapere quello che ritrovo su londra!! Tu bussa al blog e richiedi senza esitare. Ti posso assicurare che viaggiare glutenfree non è poi cosi difficile,io sono stata lo scorso anno in australia e non ho avuto grossi problemi.certo ,come tutto,bisogna farci l’abitudine e farci forza per la pazienza 🙂

          2. Come sai vivo il problema da poco ma che la cosa più difficile sia mangiare fuori mi è stato chiarissimo da subito. Sai cosa mi sembra? Che a torto la celiachia sia considerata un problema da bambini: si accorgeranno che non è vero, e che se anche fosse i bambini crescono in fretta? Speriamo 😉

  6. Io ho scoperto l’intolleranza al glutine da “abbondantemente adulta” e devo dire che il problema più grosso l’ho vissuto in puglia i residenti non sapevano cosa fosse (ho detto di no alla bruschetta al pomodoro e mi hanno offerto solo il pane…) e ho trovato solo un supermercato con qualche prodotto senza glutine in tutto il salento pare che lì non sia diffusa e parecchi mi hanno fatto capire di considerarla un cosa da turisti …………..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.