Tag

, , , , ,

©acasadibianca

©acasadibianca

Alzarsi con calma, bere un tè in completa solitudine, uscire di soppiatto mentre tutti ancora dormono e godersi un paio d’ore a gironzolare per il più bel vivaio della zona.

Tornare carica di giacinti in boccio, rose recise e vasetti di viole santipaulia, tutto rigorosamente in bianco.

Fare l’ennesimo cambio della credenza: ora è in bianco e blu anche la tavola!

Preparare un pranzo semplice e leggero: nel pomeriggio il figlio aveva una gara sportiva e non era il caso di zavorrarlo.

Accoccolarsi sul divano a consolare la povera Ninni, temporaneamente in semi-clausura per causa di forza maggiore, e che per questo ha dovuto rinunciare alla sua tradizionale super passeggiata del fine settimana.

Passare il resto del pomeriggio tra una tazza di tè (sono in fissa con il Countess Grey di Fortnum & Mason, e guardo con sgomento l’avvicinarsi del fondo della latta) e il meraviglioso Pinterest, creando due nuove bacheche, una dedicata al tè d’inverno, l’altra al mio amato pettirosso.

Aprire la porta ad un marito accompagnato da un fumante vassoio di pizza al taglio: va bene amare la cucina, va bene curare la tavola, ma ogni tanto un po’ di sana pigrizia ci vuole, non trovate?