Tag

, , , , ,

©acasadibianca

©acasadibianca

Sabato pomeriggio, finalmente l’ultimo di giorno febbraio: e già questo faceva venire voglia di festeggiare. Aggiungeteci marito e figlio a una festina di compleanno, figlia in giro con le amiche, cane paciosamente acciambellato sul divano dopo una bella passeggiata ai giardini: l’imperdibile prospettiva di un pomeriggio tutto per me. E a se a quel punto un’amica ti telefona proponendoti un incontro, vuoi non invitarla a raggiungerti per un tè? E sapendo che ti racconterà trepidante le meravigliose sensazioni che solo un nuovo amore può dare, cosa fare se non apparecchiare una tavola tutta in rosso?

Sì, rosso, come quello del leggendario servizio da vecchia signora che mi ha fatto perdere la testa per l’English Transferware. Come forse ricorderete, il nucleo originario del servizio, recuperato in un negozietto vintage, era composto da parecchi pezzi a servire e ben undici tazze da tè senza piattino. Ebbene, con certosina pazienza e costanza da segugio, poco alla volta sono riuscita a recuperare (ebay, grazie di esistere!) ben otto piattini: più che sufficienti, visto che comunque il servizio di piatti l’ho trovato da sei. E quindi eccole qui, le mie tazze da tè, pronte per accompagnare chiacchiere, sospiri e confessioni.

©acasadibianca

©acasadibianca

Come ormai d’abitudine, ho apparecchiato con la tovaglia da tè della bisnonna, tazze e piattino per il dolce, che in realtà altro non era che una scelta di biscotti: abbiamo deciso all’ultimo e non c’era proprio tempo per preparare qualcosa di più elaborato.

©acasadibianca

©acasadibianca

Non potevano naturalmente mancare zucchero (rigorosamente raffinato) e latte: conosco i gusti della ragazza, non c’è stato bisogno di predisporre altro. Il tè è stato ancora una volta il mio amore del momento, ovvero il Countess Grey di Fortnum & Mason: devo dire con soddisfazione che è stato molto apprezzato!

Ultimo tocco per dare ulteriore personalità alla tavola, in effetti un po’ vuota con solo due coperti, candele e un minuscolo boquet con tutto il profumo della primavera, fatto di tulipani rossi, giacinti bianchi e narcisi ancora in boccio.

©acasadibianca

©acasadibianca

Un bel modo per salutare febbraio, non trovate?