Tag

, , , , ,

©acasadibianca

©acasadibianca

A una settimana esatta dalla Pasqua, era tempo di dare alla casa qualche tocco di festa.

Ecco quindi che, dopo un sabato piuttosto impegnativo passato a riaprire la casa in collina, chiusa da novembre e ormai davvero impraticabile, la domenica delle Palme è stata decisamente più tranquilla e dedicata (anche) a vestire di simboli pasquali la casa di città.

Il punto forte della decorazione, posto come sempre al centro della sala, è l’albero pasquale, quest’anno un po’ più leggero del solito.

©acasadibianca

©acasadibianca

Per proteggere il tavolo, al posto del solito runner ho scelto una tovaglietta vintage ricamata a tema, recente acquisto ad un mercatino. Trovo si sposi molto bene con questi deliziosi cestini floreali, perfetti per accogliere un tocco di dolcezza.

©acasadibianca

©acasadibianca

Dolcezza anche per il solito segno di benvenuto all’ingresso, dove una formina da budino in vetro presa da Chiara e trasformata per l’occasione in porta caramelle se ne sta adagiata, in buona compagnia, su un altro centrino vintage ricamato.

©acasadibianca

©acasadibianca

Anche la credenza si è vestita di primavera. Il tema conduttore del suo decoro sono i fiori di pesco, declinati in diverse varianti. Il tocco pasquale è dato dai coniglietti, che per me sono – dopo l’uovo – il principale simbolo di questa festa.

©acasadibianca

©acasadibianca

Per finire, la camera. Per decorarla ho scelto un albero di Pasqua in versione mignon, che abitualmente non facevo. E’ un esperimento che mi sembra ben riuscito, quindi credo che diventerà una nuova tradizione.

©acasadibianca

©acasadibianca

©acasadibianca

©acasadibianca

Come avrete notato, il tono predominante è, anche quest’anno, il rosa. Per la tavola, però, potrebbero esserci delle sorprese. Qui a fianco eccovi un piccolo indizio.

E voi, avete già deciso di che colore sarà la vostra Pasqua?