Tag

, , , ,

©acasadibianca

©acasadibianca

Sarà che sono nata e cresciuta (e vivo tuttora) nelle brume padane, sarà che credo di aver imparato a nuotare prima che a camminare, ma mi piacerebbe tantissimo vivere al mare.

Probabilmente lo apprezzerei soprattutto fuori stagione, quando le spiagge sono deserte o quasi e si può camminare in perfetta solitudine ascoltando lo sciabordio delle onde e godendosi l’aria salmastra. Sarei molto meno contenta nel pieno dell’estate, temo, considerando che i luoghi affollati mi danno l’ansia (ma sul serio, non è che lo dico per dire) e l’eccessivo frastuono pure: tutto non si può avere, però, quindi… diciamo che mi adatterei!

Purtroppo lavoro e affetti mi hanno sempre impedito di realizzare questo sogno, perciò mi limito a cullarne un altro, ancora più improbabile: una piccola casa di vacanza sulla mia isola del cuore, la meravigliosa Sardegna, con una splendida vista sul mare, ritirata quanto basta per evitare l’obbligatoria frequentazione delle folle agostane, ma pur sempre a portata di spiagge belle e ampie dove sistemarsi in libertà lontano da filari di ombrelloni.

In questo ipotetico piccolo regno una cura del tutto speciale spetterebbe ovviamente alla tavola, dove immagino un trionfo di bianco, azzurro, blu e turchese.

Difficile? Impossibile, almeno stando alle finanze attuali: è vero che sia io che il consorte abbiamo lavori decenti e stabili, e non è poco, ma al giorno d’oggi certi lussi o li si eredita o difficilmente, da persone normali, ce li si può concedere.

Per fortuna, almeno sognare è gratis: ecco perché quando ho tempo (cioè mai, almeno ultimamente: vedi la fatica con cui riesco ad aggiornare il blog…) mi diverto a collezionare sul mio sempre amato Pinterest immagini della tavola al mare dei miei sogni. Sinceramente, ora come ora non saprei bene che stile scegliere: mi piace tutto!

Adoro il bianco e blu puro, dalle linee pulite e con decorazioni più che altro suggerite. Però non mi dispiace nemmeno uno stile più spiccatamente marinaro, con tocchi di corda e rosso, e decorazioni più vivaci.

Ancora di più amo l’azzurro in tutte le sue sfumature, dai toni più freddi al caldo celeste: mi piace chiarissimo quanto intenso, da solo ma anche abbinato a sfumature di tono più scuro, così come con sposato con il bianco e il sabbia, semplice ed elegante.

E che dire dell’acquamarina e del turchese? Perfetti da soli, tradizionali con il bianco e il sabbia, più ricercati e particolari con il grigio perla o una sfumatura chiarissima di color conchiglia.

Non avrei le idee molto chiare nemmeno pensando ai materiali: di sicuro vedrei bene uno stile abbastanza rustico, che non si faccia mancare legni e vetri consumati dalla corrente, e semplici conchiglie.

Ovviamente abbonderebbero lucerne e candele: non posso davvero immaginare una cena vista mare a lume di lampadina!

Ecco, questo è il mio sogno, cui ho cercato di dare veste concreta qui.

Considerando però che tra chi legge ci sono molte fortunate che al mare ci vivono davvero, sono curiosa: come sono le vostre tavole, e quale tra gli stili cui ho accennato vi piace di più?