Buffet, cucina senza glutine, Cucina vegetariana, Ricette, Senza glutine, Vacanze

Sapori. Quiche ai funghi porcini

©acasadibianca
©acasadibianca

Tra le “belle” sorprese di questa strana estate, una delle più inaspettate è stata scoprire di non poter più, assolutamente, mangiare funghi porcini. Devo ammettere che qualche avvisaglia c’era già stata qualche anno fa, ma poi era rientrato tutto e non ci avevo più pensato. Ora invece i sintomi sono tornati e sono indiscutibili: spero si tratti ancora di un fenomeno transitorio, ma quel che è certo è che per un bel po’ dovrò girare al largo da questi funghi deliziosi.

Niente male come novità, se si pensa che abbiamo avuto uno dei mesi di agosto più ricchi di funghi degli ultimi anni, per quantità, qualità e dimensioni: la foto è orrenda, presa al volo nel bosco con il cellulare, ma questo è in assoluto il porcino più grande che io abbia mai trovato, e il bello è che era in analoga e numerosa compagnia. Sigh.

Comunque, per tutti quelli che li amano e non hanno problemi nel mangiarli, ecco al volo una ricetta facile facile per trasformarli in una gustosa quiche da servire come antipasto, ovvero per un buffet di fine estate oppure – perché no – per un rapido pasto in ufficio.

Per una volta posterò la versione glutinata, per il semplice fatto che il celiaco di famiglia ama tutti i funghi tranne i porcini e non c’è pericolo di indurlo in tentazione. Ovviamente volendola preparare senza glutine sarà sufficiente sostituire pasta e pan grattato con gli analoghi ingredienti consentiti.

Dimenticavo. Lo so, in teoria la quiche si farebbe con la pasta brisé, ma se non abbiamo il tempo (o la voglia) di prepararla possiamo tranquillamente usare la sfoglia. I porcini non se la prenderanno.

Ingredienti: una base di pasta sfoglia pronta rotonda, 300 gr di funghi porcini freschi, uno spicchio d’aglio, olio extra vergine di oliva, due uova, 125 ml di panna fresca, due cucchiai di pane grattugiato, parmigiano reggiano, prezzemolo fresco, sale e pepe da macinare al momento.

Accendere il forno a 180°.

Tagliare a fette i porcini. Mettere a scaldare un paio di cucchiai d’olio in una padella con uno spicchio d’aglio, appena questo inizia a prendere colore aggiungere i funghi e farli cuocere per 10 minuti circa. Regolare di sale e pepe, cospargere con poco prezzemolo tritato e lasciare intiepidire.

Sbattere in una terrina le uova con la panna e un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato, quindi regolare di sale e pepe.

Stendere la pasta sfoglia in una tortiera foderata con carta da forno, bucherellare il fondo con una forchetta e ricoprire con il pane grattugiato. Distribuire uniformemente i funghi e coprire con la crema di uova, panna e formaggio. Completare a piacere con qualche scaglia sottile di parmigiano, mettere in forno e far cuocere per circa 30-35 minuti.

Servire calda o tiepida.

9 pensieri riguardo “Sapori. Quiche ai funghi porcini”

  1. Ciao cara mi dispiace per questa tua “intolleranza” spero monentanea ;)! Io adoro i porcini e questo weekend il mio maritino di accingerà nella raccolta, speriamo così proficua anche sui nostri monti. La quiche deve essere deliziosa e proverò eventualmente quando torneremo a casa, la mia mami anche con il certificato alla mano, non si fida molto dei funghi raccolti non solo dal genero :)! Quindi come tutti gli anni farò fare da “cavia” a mio suocero :)…altro funngaiolo di casa.
    Buona giornata Luisa

  2. Non poter mangiare i porcini per chi li ama è una vera condanna. Mi spiace, spero sia un fastidio passeggero.
    Anche io li adoro e sono ghiotta di torte salate che li contengono ma non ho ancora trovato la ricetta perfetta. Proverò anche questa! 🙂

    1. Lo spero anch’io, ma sono stata talmente male che ci vorrà del tempo prima che mi azzardi a riprovare.
      Sul fronte torte salate io sono della scuola “pochi ingredienti ma di qualità” e questa secondo me non è male. Se la provi fammi sapere, suggerimenti e aggiustamenti sono sempre graditi 🙂

  3. Ciao Bianca
    Dove si trova la pasta sfoglia o brisé senza glutine ?
    Che sapore e consistenza ha ?
    Hai una ricetta per farla in casa?
    Scusa le domande ma adoro le torte salate e da quando sono diventata intollerante al glutine non le ho più mangiate
    Ti interessa una ricetta di una torta fatta con ingredienti naturalmente senza glutine soffice e buonissima da farcire in modi goduriosi e/o light ?
    Se si la invio
    Buon ritorno e spero che il nuovo anno ci consenta molte piacevoli chiacchierate
    Sabrina

    1. Ciao Sabrina,
      trovo la sfoglia senza glutine nella farmacia dove mi rifornisco di solito. Ho provato quella industriale (non ricordo la marca, poteva essere Schar ma non sino sicura) ma era troppo unta per i miei gusti, poi un’altra di un’azienda locale di cui non ricordo assolutamente il nome ed era già meglio. Magari la prossima volta che vado ci guardo e ti so dire la marca.
      Per la brisé avevo una ricetta che non ho ancora sperimentato: se vuoi la cerco e te la posto, ma così a scatola chiusa, perché col fatto che il figlio non ama le torte salate sono le uniche cose che ho continuato a fare con il glutine.
      Per la ricetta, mi farebbe molto piacere se volessi condividerla: una torta in più fa sempre comodo 😉

  4. Ciao Bianca
    su cucina senza glutine hanno inserito da poco una ricetta di pasta brisé senza glutine e anche su free ci sono ricette di gusci per torte salate fatte con farine naturalmente senza glutine che voglio provare.
    Ora la torta, ho aspettato a postarti la ricetta perché volevo essere sicura che la sua riuscita non fosse la fortuna del principiante ma ora sono due colpi e due centri
    La ricetta mi è stata passata da una parente che lavora in una scuola ebraica, pertanto ritengo che derivi dalla tradizione culinaria ebraica
    Si chiama VIA COL VENTO
    Ingredienti
    5 uova, 300 g di zucchero, 250 g di fecola una bustina di lievito, 180 gr di olio di semi
    Agli ingredienti sopra elencati aggiungo 30 grammi (ma forse ne bastano 20 ) di cacao amaro.
    Si sbattono uova e zucchero con la doppia frusta (io addirittura con il robot e la frusta per montare a neve) fino a che non sono gonfi, spumosi e chiari, si aggiungono piano piano la fecola e il cacao poi l’olio. In ultimo come sempre il lievito.
    Si infila in forno preriscaldato a 170° e si alza la temperatura a 180 quando si inforna e si lascia cuocere per 40-50 minuti facendo la prova stecchino come per ogni torta.
    Lievita veramente tantissimo quindi l’impasto deve essere messo in una tortiera con bordi abbastanza alti.
    Proprio per la sua altezza si presta ad essere farcita ad esempio la versione bianca con crema al cioccolato o marmellata e la versione al cacao con crema alla ricotta e/o panna (la ricetta originale senza cacao prevede la farcitura con crema al burro) oppure con marmellate magare fatte in casa con i frutti dimenticati del post di oggi
    Spero che tu e tutte le lettrici del blog che vorranno provarla mi riferiscano le loro impressioni e/o le loro variazioni.
    Ad esempio aromatizzata al limone e farcita con frutti di bosco o all’arancia e con mele cotte e uvetta…magari aromatizzate alla cannella?

    1. Grazie mille appena riesco la provo! Nel frattempo ne ho sperimentata un’altra davvero ottima, vi posto la ricetta nei prossimi giorni… sperando che nel frattempo i 32 gradi di oggi siano solo un ricordo 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.