Tag

, , , , , , , ,

©acasadibianca

©acasadibianca

Come sapete, la mia casa non ha a lungo lo stesso aspetto. Come mi piace variare il mio abbigliamento man mano che i mesi si avvicendano (il che è un pochino più complicato del semplice “cambio di stagione”), lo stesso vale per i dettagli decorativi della casa.

Ecco quindi che presine e strofinacci in cucina, tovagliato e stoviglie a tavola, lenzuola e cuscini in camera da letto si danno pacificamente il turno cambiando colori e soggetti man mano che l’autunno lascia il posto all’inverno.

L’apice di questi cambiamenti si verifica però tra ingresso e sala. Qui, dopo il trionfo dei verdi e dei rossi del periodo natalizio, è tempo di colori più spenti e freddi, che richiamino quel tempo sospeso che è per me il mese di gennaio.

L’anno scorso, forse lo ricorderete, avevo abbracciato il tutto bianco, con qualche piccola deviazione verso l’azzurro e il blu (lo vedete qui). Quest’anno invece ho virato più decisamente verso i toni del ghiaccio. Non tanto per la decorazione della credenza, che è rimasta sostanzialmente identica, quanto per il piccolo segno di benvenuto che si trova all’ingresso. E’ uno spazio molto piccolo, cosa che da un lato limita le possibilità decorative ma dall’altro consente di ottenere risultati piacevoli con il minimo sforzo.

Quest’anno, per dire, il tutto si riduce a tre elementi: un piccolo vaso in ceramica di Bassano, una candela decorata a mano, un piattino da pane (indovinate un po’?) english transferware.

©acasadibianca

©acasadibianca

Elemento comune è il tono d’azzurro, freddo e un po’ polveroso, perfetto per rendere l’idea del ghiaccio.

Unico tocco a contrasto, un pochino di rosso, nelle bacche di ilex e nella comune decorazione di vaso e candela, caratterizzati entrambi da un soggetto a me particolarmente caro: il pettirosso.

©acasadibianca

©acasadibianca

Delicato e invernale anche il piattino, caratterizzato da un ricco bordo floreale e da un decoro centrale acquerellato dal sapore quasi onirico, un leggiadro volo di anatre su un paesaggio lacustre.

©acasadibianca

©acasadibianca

Pochi tocchi leggeri, ma sufficienti a richiamare anche dentro casa quello che è per me lo spirito del mese di gennaio.

E voi, come avete vestito la vostra casa in questo freddo inizio d’anno?