Decorare, English Transferware, Ricevere, Stile, Tavola

I saldi di Babbo Natale, edizione 2016

©acasadibianca
©acasadibianca

Ed eccomi anche quest’anno al tradizionale appuntamento con gli acquisti post natalizi, ovvero i saldi di Babbo Natale. Ancora una volta ho scelto di posticipare il regalo di mamma e papà a dopo le feste, in modo da approfittare dei saldi on line delle principali manifatture inglesi e tedesche di porcellane & affini.

Come già l’anno scorso, ho scelto ancora di stare sul british, e per la precisione (indovinate un po’?) sull’english transferware. Durante la recente vacanzina a Londra mi ero innamorata di questo servizio in grigio, e dopo lunghe meditazioni ho fatto la pazzia, ordinando otto piatti piani, otto fondine, otto piattini da dolce e uno da buffet.

I piani e le fondine sono molto semplici, e hanno come unico decoro un elaborato bordo floreale.

©acasadibianca
©acasadibianca

Eccone un dettaglio

©acasadibianca
©acasadibianca

Il piatto da portata e i piattini da dolce, invece, sono arricchiti da un decoro centrale, a soggetto naturalistico. Per il piatto da buffet, una coppia di fagiani

©acasadibianca
©acasadibianca

E siccome la classe non è acqua, guardate che meraviglia anche il retro

©acasadibianca
©acasadibianca

I piattini da dolce hanno un doppio decoro: anatre

©acasadibianca
©acasadibianca

e cervi

©acasadibianca
©acasadibianca

Esisteva una terza versione, con raffigurata una lepre (volendo, la vedete qui), ma in famiglia l’hanno bocciata tutti e così l’ho lasciata in negozio.

Non ancora soddisfatta, ho voluto farmi un piccolo autoregalo che desse al servizio grigio un tocco un pochino più lezioso. Ecco quindi che, dal sito della mia amata Burleigh, ho selezionato otto piattini con decoro Asiatic Pheasant in una inedita (almeno per me) versione in rosa. Ho preso la seconda scelta, spendendo veramente poco, e ancora una volta sono rimasta molto soddisfatta: le imperfezioni sono minime e tutte concentrate sul retro dei piatti, che per il resto sono assolutamente perfetti. Unico neo, mi aspettavo un rosa più confetto, invece è un tono che vira al salmone. Poco male, si sposa ugualmente bene con il grigio.

©acasadibianca
©acasadibianca

Inutile dire che i piatti grigi sono stati immediatamente inaugurati, approfittando di una cena con amici programmata da tempo. Nell’occasione, li ho abbinati ad una tovaglia avorio, tovaglioli avorio con disegni floreali in grigio (un colpo di fortuna, li ho trovati nel classico posto dove capiti per caso la sera prima della cena: appena il tempo di lavarli e stirarli et voilà, erano già operativi!), sottopiatti e piatti da frutta pure avorio. Questa non è una foto della tavola – c’era buio e si vedeva poco – ma rende comunque bene il risultato.

©acasadibianca
©acasadibianca

A questo punto, visto che stavo risistemando la credenza e avevo tutto a portata di mano, mi sono divertita a giocare un po’ agli abbinamenti possibili con questo servizio. Eccolo con il rosa

©acasadibianca
©acasadibianca

Con un tocco di azzurro

©acasadibianca
©acasadibianca

Con un più serioso dettaglio blu

©acasadibianca
©acasadibianca

Ne approfitto per chiedere consiglio: quale abbinamento vi piace di più? Io non so decidere…

 

 

10 pensieri riguardo “I saldi di Babbo Natale, edizione 2016”

  1. Ciao Bianca secondo me il’abbinamento più gradevole è grigio e azzurro non riesco a valutare il rosa hai detto che è salmone ma dalle foto sembra più freddo e quindi aspettiamo nuove foto. Complimenti per il regalo il grigio è davvero particolare. Spesso parli di tovaglie svedesi….me le consigli devo spendere un buono per la differenza tra i divani. Il divano nuovo è bellissimo e molto comodo ora devo trovare un tavolino comodo e gradevole…

    1. Eh azzurro e grigio funziona sempre, stamattina mi ci sono pure vestita 😄😄😄
      Il rosa ti confermo che è un tono caldo, non è il classico rosa confetto. Magari nei prossimi giorni posto qualche altra foto così si vedono meglio

      1. Dimenticavo: le tovaglie svedesi le ho prese parecchi anni fa, sono semplicissime e vanno con tutto. Come qualità mi sembrano buone ma le ho solo bianche, non so se i colorati reggano altrettanto bene

  2. visto stamani molto presto poi sono dovuta fuggire per altri lidi e altre faccende. il servizio è spettacolare, il retro dei piatti è spettacolare, sono senza parole.
    di tutti gli abbinamenti trovo che il rosa degli Asiatic di Burleigh sia il top, in genere amo molto anche grigio e azzurro, ma in questo caso specifico trovo che il grigio sia troppo tendente verso il canna di fucile (ecco se mi marito leggesse si farebbe delle domande sui colori, sai com’è, per i maschi ci sono tre massimo quattro colori) o almeno così pare dalle foto.
    il rosa Asiatic mi tenta parecchio, ma farò finta di nulla anche perché ho scoperto che il transferware rosso mi piace un sacco… ‘na tragedia insomma 😦
    le tovaglie svedesi temo che non ci siano più, le ho cercate sabato ma nada de nada. e idem un certo copriletto che avevo visto su una pagina FB ed essendo 100% cotone sarebbe stato perfetto come tovaglia.

    1. mi correggo, controllato sito, la tovaglia c’è – anzi ce ne sono due bianche – ma non riesco a capire se nella mia Ikea è disponibile. e sempre a proposito di svedesi, niente il sottopiatto bianco mi piace un sacco, ne ho presi solo due per prova, ma credo che dovrò tornare a fare un giro. 😀

      1. Il retro è decorato solo nel piatto da portata, e devo ancora capire perché: comunque è un dettaglio che ho apprezzato molto, ti dà l’idea di un prodotto pensato con molta cura.
        Sui colori, essendo la base non candida ma avorio, anche il grigio è un tono caldo: azzurro e rosa ci stanno ugualmente bene, così come il blu e il rosso, che però vedo meglio dall’autunno a Natale. Oddio, a ben vedere c’è anche San Valentino: quasi quasi ci penso su 😉
        Ottima scelta i sottopiatti svedesi: al netto del pesare un quintale l’uno, stanno bene quasi su tutto. Sulle tovaglie invece non so che dire: tra quella floreale presa da Zara e una sul grigio-azzurro che devo ancora portare dalla sarta (tessuto preso in Alto Adige, bellissimo ❤ ❤ ❤ ), direi che al momento sono più che a posto 😉

      2. forse è decorato dietro perché se lo metti in esposizione su uno di quei trabiccoli per tenere in piedi il piatto e si vede il retro è bello che non sia tutto bianco.
        io voglio una tovaglia bianca ma devo convincere mio marito a non usare vino rosso, quindi siccome lui adora i rossi onde evitare liti se ne prendo una che costa 12 euro mi sento più tranquilla 😉

        1. Mi sembra una saggia decisione 😉
          In ogni caso se la situazione e questa caldeggio vivamente l’uso di quei salvagoccia a dischetto che si infilano nel collo della bottiglia: non molto carini da vedete, lo riconosco, ma a mali estremi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.