Tag

,

Dopo uno spettacolare week end di quasi primavera, il tempo si è rifatto bigio e freddo. Si sa, l’inverno non è finito, e cercherà di farla ancora da padrone per settimane.  Ma giorno dopo giorno, ogni volta che farà capolino tra le nuvole, il sole sarà sempre più luminoso e caldo. Piano piano le giornate si allungheranno fino a regalarci pomeriggi tiepidi e pieni di luce, mentre le gemme si ingrosseranno sui rami per poi esplodere in piccoli trionfi di foglie e petali nuovi.

fiori di pruno bianco a casa di bianca

Un po’ alla volta, i prati si punteggeranno di piccoli fiori, e compariranno le prime api. Gli uccelli termineranno i nidi, che ben presto si popoleranno di minuscole boccucce pigolanti.

Non sarà facile vivere questo miracolo, per noi che abitiamo in città. Personalmente, andrò a cercarlo con cura nel parco dove porto a spasso Ninni, piccolo ma dignitoso scampolo di verde che ancora mi permette di godere della magia della natura nell’alternarsi delle stagioni.

In casa ho già iniziato ad attuare i miei buoni propositi. Approfittando del sole, nel fine settimana ho sistemato due dei tre balconi. Un lavoraccio, ma di grande soddisfazione. L’ultimo, quello dove vorrei ricavare un angolino pranzo, richiede un minimo lavoro di progetto e verrà affrontato con un po’ più di calma.

Il cambio della credenza, in compenso, è completo. Alla fine sono rimasta sul classico, e quindi ho messo in uso i piatti tedeschi coi fiorellini. Floreale, ma inglese, anche il servizio da colazione. Sono stata indecisa fino all’ultimo, ma alla fine ha prevalso il bisogno di colore.

Anche la dispensa piano piano si sta svuotando. Ho in “piano di smaltimento” l’ultimo pacco di polenta e un po’ di legumi da zuppa, ma senza fretta: tutto sommato, direi che sono comunque a buon punto. La primavera, adesso, mi sembra decisamente più vicina.