Tag

, , , ,

Un’altra settimana finisce, la primavera è ufficialmente alle porte e la Pasqua si avvicina a grandi passi. Non so bene perché, ma quest’anno ho particolarmente voglia di decorazioni a tema, colori primaverili e – se il tempo non ci fa lo stesso scherzo di due anni fa – magari anche pranzo all’aperto.

coniglio di Pasqua per albero pasqualeTradizione (recente, ma pur sempre tradizione) vuole che se possibile si festeggi in collina. Là purtroppo non ho che una dotazione per la tavola minima, rispetto alla casa di città, quindi non posso immaginare chissà che apparecchiatura. Un’idea un po’ alternativa rispetto agli anni scorsi in realtà la sto elaborando, ma la mantengo ancora per me: sai mai che si riveli irrealizzabile…

Nell’attesa, mi godo tutto ciò che offre la casa di città e preparo il piano B, nel caso in cui il tempo fosse così infame da impedirci di festeggiare in campagna. Anche su questo ancora non vi svelo nulla, ma sappiate che ci sto lavorando alacremente.

E’ comunque il tempo di decidere, come è mia abitudine, il colore dominante della Pasqua 2017, quello che ogni anno fa da filo conduttore a tavola e decorazioni. Ci ho pensato parecchio in questi giorni. Giallo? Rosa? Azzurro? Lilla? Verdino? Sono tutti così belli che, penso per la prima volta, non sono riuscita a scegliere! E quindi? Quindi, il vincitore è… nessuno!

Avete capito bene, quest’anno la mia Pasqua non avrà un colore dominante. Resterò fedele ai toni pastello, delicati e gentili come la natura che rinasce, ma li abbinerò e mescolerò in piena libertà. Ci saranno poi tanti fiori, conigli e uova, e ovviamente non mancherà l’albero di Pasqua.

E’ tempo di prepararsi: tra meno di un mese, sarà festa!