Tag

, ,

E’ venerdì, ci aspetta il fine settimana, è tempo di un po’ di leggerezza. Vi propongo quindi un giochino ispirato ad un post che ho letto sulla pagina FB della rivista di arredamento inglese di cui, ahimè, non ho tenuto il riferimento. Cinque parole, solo cinque, per descrivere la nostra casa. Ci state? Allora andiamo, inizio io!

Photo by Soorelis

Accogliente. Non so se sia più una constatazione o una speranza, ma credo che sia la prima sensazione che una casa dovrebbe trasmettere, e mi dicono che la mia lo fa.

Incasinata. Concetto meno nobile, ma veritiero. Io ci provo, a mantenere almeno la decenza, ma con un marito disordinatissimo, due adolescenti e un cane non ho vita facile. Al momento risolvo buona parte del problema chiudendo gli occhi (e la porta) davanti alle stanze dei figli, e aspetto che crescano. Il marito invece mi sa proprio che dovrò tenerlo così.

Affollata. A volte io e il consorte ci diciamo che dovremmo eliminare qualcosa, ma ogni mobile, oggetto, dettaglio è legato a un ricordo, e questo rende impossibile separarcene. Potremmo risolvere con una casa più grande, ed è un sogno che culliamo spesso, ma che – al momento – è destinato a rimanere tale.

Luminosa. Adoro la luce, ne ho un bisogno quasi fisico, e infatti non potrei mai vivere in una casa buia. Per questo motivo ho le tende ma per finta, nel senso che – camera da letto e bagni a parte – ci sono ma stanno perennemente aperte. In collina invece non le ho per nulla, in nessuna stanza: alzare lo sguardo e vedere solo bosco è davvero un privilegio.

Viva. Amo le cose belle, ho pezzi di arredo e di decorazione di pregio, ma nonostante questo detesto il concetto di casa-museo. Non sopporto quelle case (e ne ho viste tante) dove tutto è perfetto ma la gente ci cammina in punta di piedi per non sciupare/disordinare/sporcare. La casa è il nostro nido, il posto dove dovremmo sentirci meglio in assoluto. Se la viviamo come se fossimo ospiti indesiderati, che senso ha?

Ora coraggio: quali sono i cinque aggettivi con cui definireste la vostra casa?