Tag

, , , , , ,

Si può resistere alle ciliegie? No di sicuro! Rosse, dolci, succose, basta vederle per ritornare bambini e respirare l’arrivo dell’estate. Come tutte le cose belle, le ciliegie durano lo spazio di un mattino: quale scusa migliore per farne autentiche scorpacciate? Eccole quindi, regine di una semplice tavola per la colazione all’aperto, su in collina, tutta giocata sul bianco e sul rosso e caratterizzata – assolutamente per caso – da un certo respiro internazionale.

Garden tea

Bianco per il runner, semplicissimo e made in Svezia, così come i bicchieri da spremuta. Bianco anche per i piatti da colazione, italianissimi come le posate. Rosso a pois per le tazze da tè, australiane, e rosso pieno per l’alzatina e per la teiera, di cui ignoro la provenienza perché entrambe prive di marchio e recuperate in mercatini dell’usato.

Colazione in giardino bianca e rossa a casa di Bianca

Stessa origine per la ciotolina bianca a forma di fiore, vintage e di manifattura portoghese. La zuccheriera invece è acquisto recente, ed è di produzione olandese.

Ciliegie colazione in giardino a casa di Bianca

Rustici quadrettoni bianchi e rossi per i tovaglioli, questa volta made in Spagna.

Ciliegie a colazione di inizio estate a casa di Bianca

Una tavola così ricca e colorata non aveva bisogno di grandi decorazioni. A centrotavola sono andati il pane tostato e la ciotola con le ciliegie, ingentilite da pratoline e fiori di carotilla.

Merenda all'aperto country chic a casa di Bianca

Sui tovaglioli, a mò di segnaposto, due ciliegie unite per il picciolo, con cui divertirsi anche a giocare un po’.

Tavola bianca e rossa a casa di Bianca

L’ho già detto, no, che le ciliegie sono perfette per tornare bambini?