Tag

, , , ,

E’ ufficiale: siamo in autunno! Beh, dal punto di vista meteorologico non c’erano molti dubbi, ma con oggi entriamo anche nell’autunno astronomico e quindi niente, siamo più che autorizzati ad abbandonarci a pensieri malinconici.

Tramonto autunnale nel bosco

Sì, perché il primo autunno, ultimamente assurto a stagione preferita di mezzo pianeta anche perché – diciamolo – molto “instagrammabile”, oltre a un enorme fascino ha anche qualche difettuccio. Per divertici un po’, vi elenco quelli che trovo più fastidiosi.

Il riscaldamento ancora spento. Madre di metà delle cose che mi turbano di questo periodo, l’assenza di riscaldamento (dalle mie parti non si può accendere fino a metà ottobre) può diventare molto difficile da reggere, sia a casa che in ufficio. Quindi se il tempo non migliora preparatevi: sarò di pessimo umore per i prossimi venti giorni .

L’accappatoio freddo e umidiccio. Prima diretta conseguenza del punto precedente. Non so da voi, ma da me quando fa freddo l’accappatoio staziona sul termosifone perché trovo che uscire dalla doccia per indossarlo bello caldino sia uno dei grandi piaceri della vita. Negarmelo mi fa decisamente iniziare la giornata con il piede storto.

La biancheria che non si asciuga mai. Seconda conseguenza del punto uno. Se il sole si fa desiderare, in questo periodo il bucato è un incubo. Tempi di asciugatura biblici, confusione e umidità per tutta la casa. Asciugatrice, come ti vorrei…

Uscire che è ancora buio. Porto fuori Ninni verso le sei e mezza e c’è poco da fare, in questo periodo è ancora notte. E a me uscire di notte non piace neanche un po’…

I marciapiedi scivolosi. Belle e romantiche le foglie che cadono, ma se questo – nonostante un eccellente servizio di nettezza urbana –  vuol dire camminare su marciapiedi ricoperti di poltiglia scivolosa, la poesia mi passa a grande velocità.

Ma come mi vesto?!? Non so al centro sud, ma qui al nord l’escursione termica tra mattina/sera e parte centrale della giornata è pazzesca. Si esce che ci sono 10 gradi per ritrovarsi a mezzogiorno con 25. L’unica soluzione è l’abbigliamento a cipolla che però significa avere , a metà giornata, una bracciata di roba che non si sa mai come gestire. Faticoso e scomodo!

E voi, amate incondizionatamente ogni giorno d’autunno o trovate che tutto sommato anche questa poetica stagione abbia i suoi difetti?