Decorare, Primavera, Ricevere, Stile, Tavola

Tavole. Un battito d’ali

Il cielo della mia città è vuoto. Non si vede l’ombra di una rondine, i passeri sono ormai praticamente scomparsi e persino piccioni iniziano a farsi più rari. Che malinconia. Farà sussidiario delle elementari, ma che primavera è senza il volo e il cinguettìo degli uccelli? Così, per consolarmi un po’, ho deciso di dedicare loro una tavola.

Tavola di primavera a casa di BiancaPoco alla volta, girando per mercatini, ho infatti recuperato quattro piattini decorati con le illustrazioni che, nell’Ottocento, il naturalista John James Audubon dedicò agli uccelli del Nordamerica. Un po’ pochetti, considerando che il nostro ne disegnò oltre quattrocento, ma sufficienti per una apparecchiatura che sappia di primavera, di cieli che cantano, di nidi e di voli spensierati.

Tavola di primavera a casa di BiancaHo iniziato stendendo un runner delicatamente floreale coi tovaglioli abbinati. Su questa base, grandi piatti in ceramica verde chiaro accolgono i piattini col loro decoro naturalistico, diverso per ciascun commensale .

Tavola di primavera a casa di BiancaAnche i bicchieri per l’acqua, con un delicato disegno a girari verdi, parlano di natura e di primavera. Semplici invece i bicchieri da vino, e quotidiane le posate in acciaio.

Tavola di primavera a casa di BiancaCelebrano la natura e la primavera anche le decorazioni. A centrotavola una brocca in ceramica verde accoglie un semplice mazzo di rose delicate e romantiche.

Tavola di primavera a casa di Bianca

Completano la tavola dei piccoli segnaposto, le mie mini cloche in vetro coi coniglietti. Non sarà come avere un cielo pieno di rondini, ma è pur sempre di buon auspicio.

Tavola di primavera a casa di Bianca

In chiusura, ovviamente, #pubblicitàaggratis!

Runner e tovaglioli: Zara Home

Piatti verdi e cloche decorative: Villaggio di primavera Flover 2017

Piatti con gli uccellini: Adams “Birds of America”, vintage 

Bicchieri acqua e brocca verde: vintage, trovati per mercatini

Bicchieri vino: Ikea Pokal

Posate: Carlo Giannini, regalo di nozze

 

6 pensieri riguardo “Tavole. Un battito d’ali”

  1. Trasferisci ti dalle mie parti! Qui alle 5 del mattino c’è un merlo che ci dà la sveglia ogni giorno già da un po’, ma pure le tortore, le gazze il pomeriggio assieme ai tordi, ogni tanto passa anche un upupa con l’azzurro delle sue ali e qualche rondine si è già fatta vedere…..adoro la primavera! E quella sulla tua tavola non sostituirà la natura ma è altrettanto bella.

    1. Credo sia una conseguenza delle strategie per contenere i piccioni: tra mangimi anticoncezionali e diffusione delle (orribili) cornacchie stanno sparendo anche passeri e pettirossi. Per le rondini spero sia solo una conseguenza del freddo di marzo, e che prima o poi arrivino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.