arte della tavola, Decorare, Inverno, Ricevere, Stile, Tavola

Arte della tavola. Winter Wonderland

Inverno. Come un seme, il mio animo ha bisogno del lavoro nascosto di questa stagione (Giuseppe Ungaretti)

L’inverno è quiete apparente. Mentre il tempo sembra sospeso e il silenzio della natura è quasi assoluto, la vita matura nel ventre della terra. Il seme si rinforza e poco a poco germina, preparandosi a vedere la luce ai primi tepori. Mentre custodisce questo lavorìo incessante e segreto, la natura sembra dormire un sonno incantato. Il gelo e la neve le stendono addosso una veste di bianco e di luce.

Tavola winter wonderland a casa di Bianca

Bianco e luce che ho deciso di portare sulla mia tavola di oggi, dedicata proprio alla magia dell’inverno più pieno. Winter Wonderland, la chiamano gli anglosassoni, e direi che rende molto bene l’idea: un paese delle meraviglie in versione invernale, una favola di neve, luce e ghiaccio, ma senza regine crudeli a fare da padrone. Al contrario, chi comanda è la dolcezza, e l’incanto di questa stagione quieta e silenziosa.

Tavola winter wonderland a casa di Bianca

Non può mancare, su una tavola così, una tovaglia candida e lucente, accesa da disegni che richiamano i ricami del ghiaccio. Fiocchi di neve in lurex la accendono di riflessi inattesi.

Tavola winter wonderland a casa di Bianca

Sulla tovaglia poggiano dei sottopiatti sobri ma lucenti, ricamati di  minuscole perline opalescenti. Anche i piatti hanno un’algida eleganza: vetro puro e cristallino, come l’aria invernale. Lo stesso materiale ritorna nei bicchieri, esili e lucenti.

Tavola winter wonderland a casa di Bianca

Anche i tovaglioli brillano, racchiusi in anelli punteggiati di cristalli.

Tavola winter wonderland a casa di Bianca

Linea semplice e lucentezza caratterizzano le posate, questa volta d’argento.

Tavola winter wonderland a casa di Bianca

Pochi e luminosi i dettagli decorativi. Sono ancora color argento  i due candelieri che accendono la tavola di riflessi e di piccole fiamme.

Tavola winter wonderland a casa di Bianca

Il vetro trasparente ritorna invece nei segnaposto, esili sfere che custodiscono al loro interno un minuscolo abete lucente. Come tocco finale, tante piccole luci punteggiano la tovaglia.

Tavola winter wonderland a casa di Bianca

E’ o non è una magia, l’inverno?

Tavola winter wonderland a casa di Bianca

Chiude, come da tradizione, la #pubblicitàaggratis.

Tovaglia e tovaglioli: brand ignoto, presi anni fa coi punti del supermercato
Piatti in vetro: Giustacchini
Posate: Argenterie Stancampiano, “Elisabeth”
Bicchieri: Nason & Moretti
Sottopiatti: Vivaio Verdevalle, Verona
Legatovaglioli: Villaggio di Natale Flover
Candelieri: CuNoBa
Lucine: Eurostore

9 pensieri riguardo “Arte della tavola. Winter Wonderland”

  1. Fiabesca! Mi ricorda i disegni Disney di “Fantasia”, con le fatine che gelano le foglie e creano arabeschi di ghiaccio ❄
    Ho sempre amato il vetro e la sua trasparenza di acqua raggelata, ma non sono mai andata oltre qualche piatto/coppa di servizio: dovrò ampliare le mie vedute!
    Certo che mi piacerebbe vedere come stivi tutte queste meraviglie dentro gli armadi…

    1. Anch’io adoravo quella scena, così come in Frozen sono rimasta incantata dalla costruzione del palazzo di Elsa. Inoltre uno dei miei libri per ragazzi preferito era “Pattini d’argento”. Insomma, la magia del Winter Wonderland mi affascina da sempre ❄

      1. (A Katia) Uhm… forse DB ha trovato una copia della borsa di Mary Poppins, quella dove entrano comodamente anche le lampade a stelo e le piante in vaso 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.