Recensioni

Finalmente venerdì! Passioni reali

Sono cresciuta a pane e Cenerentola. Lo so, oggi è difficile appassionarsi alla storia di una fanciulla che subisce cantando le angherie di chi l’ha privata dei suoi diritti e derubata dei suoi averi; “ai miei tempi” però la storia di questa giovane che si riscatta grazie all’amore era – soprattutto nella versione disneyana – il non plus ultra del romanticismo. Dev’essere per quello che ho un’insana passione per principi, principesse e matrimoni reali: non me ne perdo uno, soprattutto per quanto riguarda i regnanti inglesi. Capirete quindi il mio entusiasmo di fronte all’ultimo libro dell’amica Marina Minelli, unica e vera royal blogger italiana (diffidate dalle imitazioni!), dedicato appunto a Royal Wedding. Dalla Regina Vittoria al Principe Harry, i matrimoni che hanno fatto la storia della monarchia britannica.

Marina Minelli Royal Wedding recensione

Posso dire, con orgoglio da vecchia zia, che questo libro l’ho visto nascere, e averne finalmente tra le mani la copia cartacea è stata davvero una grande emozione. Non era facile, credetemi, trattare un tema del genere: il rischio era di cadere nella superficialità da rivista di gossip o, all’opposto, di arroccarsi sullo specialismo storico. Marina invece è riuscita davvero a scrivere “un saggio che si legge come un romanzo”. Al rigore della ricostruzione storica infatti si associano non solo una scrittura scorrevole e accattivante, ma soprattutto la capacità di condurre il lettore alla scoperta di ogni dettaglio di queste nozze reali con leggerezza e passione.

Ecco quindi che ogni capitolo si apre con la descrizione della cerimonia, con ovvio focus sull’abito della sposa (ogni volta un vero e proprio capolavoro di arte sartoriale e… politica!), sull’abbigliamento scelto dallo sposo (anche questo pieno di significati), la ricostruzione della loro storia d’amore e tutte le implicazioni – economiche, politiche ma anche emozionali – della cerimonia nuziale.

Pagina dopo pagina, scopriamo quindi davvero tutto su Vittoria e Alberto, Giorgio V e Mary di Teck, Giorgio VI e  Elizabeth Bowes Lyon ovvero “the Queen Mum”, Edoardo VII e Wallis Simpson, Elisabetta e Filippo, Carlo e Diana, William e Kate, Carlo e Camilla, Harry e Meghan e molti altri. E’ appassionante e divertente scoprire dove e come queste coppie si sono conosciute, i retroscena della cerimonia (per esempio, il dibattito politico-diplomatico sulla seta con cui cucire l’abito della futura Elisabetta II), l’impatto delle nozze sul grande pubblico e l’indotto economico da esse generato, in Gran Bretagna e non solo. Come se non bastasse, alla fine il lettore viene accompagnato alla scoperta dei luoghi che hanno fatto da scenario a queste storie d’amore, raccontandone vicende storiche e curiosità.

Insomma, se come me amate la storia, la Gran Bretagna e i matrimoni reali, prendetevi il giusto tempo per leggere questo libro. Per quanto mi riguarda, lo porterò con me nelle prossime vacanze, per regalarmi un po’ di atmosfera royal sotto l’ombrellone: sarà la lettura perfetta!

Marina Minelli, Royal Wedding. Dalla Regina Vittoria al Principe Harry, i matrimoni che hanno fatto la storia della monarchia britannica, pp. 370, euro 20 , in vendita solo su Amazon.

7 pensieri riguardo “Finalmente venerdì! Passioni reali”

  1. It seems wonderful to take time out to revel in the lives of the royals from time to time, even though I am not really a fanatic. I would like to follow her blog. Is it possible to follow M. Minelli’s blog if not on Facebook, Twitter, Instagram, if which I am not on any.

    1. Maria, Marina Minelli is a very talented historian, and her blog is very interesting: every post is “an essay that you can read as a novel”, as all her books! Highly recommended!

  2. Seguo da tempo il blog di Marina Minelli, che apprezzo per la capacità di unire rigore storiografico e leggerezza di scrittura. Le devo imperitura riconoscenza per avermi fornito informazioni ed aneddoti su vari personaggi storici, utilissimi per riscuotere dalla cronica letargia i miei allievi durante le ore di storia (“Sì, prof, quella povera ragazza, la Maria Clotilde, che ha dovuto sposare quel disgraziato per fare l’alleanza coi Francesi!”)…
    Tornando al libro, sembra molto interessante, specie per i matrimoni più antichi: degli ultimi sappiamo parecchio, grazie ai media, ma dei primi normalmente è difficile andare oltre la data ed il luogo delle nozze… Promette di essere una lettura molto piacevole!

    1. Molto piacevole e mai banale, anche nei capitoli che raccontano le cerimonie più recenti: perché è vero che ci sembra di sapere già tutto, ma è un tutto di cui si è evidenziato soprattutto l’aspetto del gossip. Qui, ovviamente, siamo a un altro livello 😉

  3. Grazie alla tua segnalazione ho comprato il libro che sto leggendo in questi giorni e mi sta piacendo tantissimo. Non comoscevo Marina Minelli, scrive davvero molto bene, non ti accorgi che stai leggendo ma vieni trasportato in altri tempi e luoghi. Terrò d’occhio il suo blog e magari prenderò un altro suo libro che sembra essere ugualmente accattivante. Per quanto riguarda questo, ha un unico difetto: si sente la mancanza delle foto che corredino le descrizioni, devo affiancare la lettura con opportune ricerche in google immagini.

Rispondi a Loredana Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.