arte della tavola, Natale, Ricevere, Stile, Tavola

Arte della tavola. Festa d’argento

“Senza l’eleganza del cuore non c’è eleganza”  (Yves Saint Laurent)

E se il Natale fosse d’argento? Se invece della tradizionale triade rosso/verde/oro si vestisse di toni lunari, e di riflessi di ghiaccio e di nebbia? Metropolitano, elegante e allo stesso tempo intriso di dolcezza: ecco, in quel caso, il mio Natale sarebbe così.

Candela d'avvento

Una tovaglia candida è la base irrinunciabile, per una tavola di festa che brilli di luce argentina. La mia proposta è una Fiandra a decori leggeri, quasi un’eco di brina che si posa delicata sui rami spogli.

Tavola di Natale o Capodanno

Anche i sottopiatti, ricoperti di jaïs in vetro bianco, brillano come cristalli di ghiaccio. In perfetta palette il grigio chiaro dei piatti, invernale ma comunque accogliente.

Tavola color argento

Riflettono la luce i bicchieri di vetro ottico veneziano, così come le posate d’argento.

Bicchieri Nason & Moretti

Grigio e suggestioni invernali ritornano sui piattini per il pane, decorati da un delicato paesaggio boschivo.

Piattino per il pane Spode

Luce d’argento anche per le decorazioni. A centrotavola, due candelieri in vetro argentato sorreggono candele candide dalle piccole fiamme danzanti. Tante lucine a led si rincorrono invece per la tovaglia.

Tavola d'argento

Luccicanti sfere in vetro grigio rubate all’albero di Natale fanno da segnaposto.

Segnaposto tavola di Natale

Ecco, questa è la mia tavola d’argento. L’ho pensata per chi non ama un Natale troppo tradizionale e cerca una soluzione più ricercata ed elegante. Personalmente, la trovo molto adatta anche per un pranzo di Capodanno: in fondo, non è luce e bellezza quello di cui speriamo si rivesta il nuovo anno?

Tavola di Natale d'argento

Immancabilmente, ecco la #pubblicitàaggratis!

Tovaglia: no brand, presa anni fa coi punti del supermercato

Sottopiatti: no brand, presi un paio d’anni fa nel reparto natalizio di un grande vivaio

Piatti: Spode “Delamere Rural”, presi on line sul sito della manifattura

Bicchieri: Nason & Moretti, dalla mia lista nozze

Posate: Argenterie Stacampiano “Elisabeth”, dalla mia lista nozze

Candelieri: CuNoBa, presi in un outlet di oggetti per la casa

Sfere in vetro: no brand, prese un paio d’anni fa nel reparto natalizio di un grande vivaio

Lucine: Primark

10 pensieri su “Arte della tavola. Festa d’argento”

  1. Incantevole e incantata, sospesa nel tempo: infatti la trovo molto indicata, come suggerisci tu, per il Capodanno, momento di “pagina bianca” a inizio anno, ma illuminato da speranze e buoni propositi; ovviamente adattissima per un Natale di adulti e per una festa invernale (mi ricorda l’eleganza sofisticata di Lauren Bacall).

    1. Eh magari, Lauren Bacall è inarrivabile! In effetti però avevo in mente proprio qualcuno che volesse un Natale un po’ fuori dagli schemi, algido e sofisticato: sono felice di esserci andata almeno vicino ❤

  2. bella ed elegante. Ha ragione Katia può sembrare fredda ma io la trovo anche estremamente delicata e leggera. Forse dell’abete accanto alle candele nel centro della tavola l’avrebbe resa più natalizia ma resta comunque una tavola a cui mi siederei volentieri e che ammirerei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.