Memorie

Storie di un tempo passato. Il gatto e la cometa

Correva la primavera del 1997. L'Occidente passava le sere con il naso all'insù ammirando la cometa di Hale Boop, sorpresa astronomica dell'anno che aveva deliziato esperti e semplici sognatori, segnando anche il riscatto per quanti (compresa la sottoscritta) avevano "bucato" causa maltempo il passaggio, undici anni prima, della più celebre cometa di Halley. Più che a guardare le stelle, a… Continue reading Storie di un tempo passato. Il gatto e la cometa

Memorie, Ricordi

Storie di un tempo passato. Una storia di fantasmi

Sono cresciuta in una casa tanto grande quanto, ahimè, scalcinata. Era un appartamento all’interno di un antico palazzo nobiliare, veramente enorme: era così spazioso che non abbiamo avuto problemi a portare a vivere comodamente con noi anche entrambe le nonne, nelle loro ultime stagioni. Avevamo così tanto spazio che persino il gatto aveva la sua… Continue reading Storie di un tempo passato. Una storia di fantasmi

Atmosfere, Autunno, Giardino, Memorie, Ricordi

Storie di un tempo passato. La bambina che sognava una casa nel bosco

Sono stata una bambina, poi una ragazza, quindi una donna di città. Come tutti i bambini, non ho mai amato troppo la vita cittadina, anche se appartengo a una generazione che ha avuto ancora il privilegio di giocare per la strada, o di andare e tornare da scuola in bicicletta senza troppe preoccupazioni. Nonostante questo,… Continue reading Storie di un tempo passato. La bambina che sognava una casa nel bosco

Autunno, Memorie, Ricordi, Volersi bene

Riflessioni a margine del primo giorno d’autunno

L'autunno è una stagione dolce e malinconica. Dà più di ogni altra il senso del tempo che passa, con la natura che poco a poco si acquieta per prepararsi al lungo sonno dell'inverno. L'inizio è vivido e brillante, con le giornate che si fanno più limpide, il cielo perfettamente blu, le foglie che si colorano… Continue reading Riflessioni a margine del primo giorno d’autunno

Atmosfere, Autunno, Memorie, Ricordi

Storie di un tempo passato. Nespole, pannocchie, giuggiole e mele cotogne

Ho sempre vissuto in città, e non l’ho mai amata. Ne apprezzo la comodità perché sono fondamentalmente pigra, ma più passa il tempo più soffro il rumore, l’aria pesante, gli spazi angusti, la fretta, la crescente mancanza di relazioni. Vorrei davvero mollare tutto e trasferirmi in campagna, e chissà, forse un giorno prenderò coraggio e… Continue reading Storie di un tempo passato. Nespole, pannocchie, giuggiole e mele cotogne