Tag

, , , , ,

La città in cui vivo è in questi giorni immersa in un’atmosfera, come dire, un po’ bacchica. Celebriamo il vino, nettare degli dei, compagno di serate con gli amici e perfetto sposo della migliore cucina, inestimabile dono di una terra generosa, che dà all’uomo molto più di quanto riceve. Come non partecipare a questa festa, ma a modo mio, con una tavola in onore del vino rosso che rende così famosa la mia zona? Eccola quindi, semplice e pulita, pronta per un pranzo a due ricco di brindisi all’amore e alla vita.

Tavola vintage color vino Crown Ducal a casa di Bianca

La palette di colori è molto sobria e comprende sono due sfumature, il rosso vino appunto e il bianco, perfetto per farlo risaltare. Ho scelto ancora una volta come base l’ex asciugamano di lino bianco della bisnonna, ormai ufficialmente promosso a runner per la tavola. Ancora tono neutro per il sottopiatto, mentre il color vino accende i piatti piani e per il pane, rispettivamente bel decoro “Bristol” di Crown Ducal e “Royal Homes of Britain” di Johnson Brothers per i piattini per il pane. Ho abbinato posate di gusto classico, così come classici sono i bicchieri, ovviamente trasparenti per ammirare al meglio il colore del vino.

Tavola shabby chic color vino Crown Ducal vintage a casa di Bianca

Il color del vino ritorna nel tovagliolo, in nuance con i piatti, e nel centrotavola, un vasetto in vetro opalino che accoglie gli ultimi giacinti sbocciati sul balcone e un ramo di orchidea.

Centrotavola orchidee phalenopsis a casa di Bianca

Adoro le orchidee, ne un davanzale pieno e ora sono tutte in pieno fiore, anche se giustamente girate verso la luce e quindi infotografabili. Quando questo ramo si è spezzato sotto il peso dei boccioli ci sono rimasta malissimo. Centrotavola orchidee phalenopsis a casa di Bianca

Sono contenta di aver trovato comunque il modo di rendergli omaggio, brindando alla sua bellezza.